Circolare

Circolare

  • circ1
  • circ10
  • circ11
  • circ12
  • circ13
  • circ14
  • circ2
  • circ3
  • circ4
  • circ5
  • circ6
  • circ7
  • circ8
  • circ9

    Ogni concetto estetico è frutto di una ricerca funzionale. Non esiste il bello fine a se stesso.
    Questo principio-guida, che caratterizza l’intera produzione del Gruppo Zecca, descrive perfettamente l’essenza della Struttura Circolare.
    Le forme plastiche e la “leggerezza” di questo manufatto suggeriscono spunti architettonici esteticamente ineccepibili e contemporaneamente offrono soluzioni tecniche che aggiungono valore alle realizzazioni.

    La forma del tegolo ad estradosso circolare che caratterizza esteticamente il manufatto, permette il naturale deflusso delle acque meteoriche nei canali di falda. Questa caratteristica, unita alla copertura in alluminio (più tenace delle impermeabilizzazioni in guaina) garantisce una affidabilità sotto l’aspetto atmosferico e una durata senza compromessi.
    La struttura presenta una maglia molto ampia che suggerisce un utilizzo ottimale nella realizzazione di grandi spazi per l’industria. Tuttavia la scalabilità dimensionale della maglia stessa, completamente priva di vincoli, rende questa tipologia costruttiva estremamente versatile.
    La struttura circolare si rivela particolarmente indicata dove è necessario mantenere un elevato rapporto aero-illuminante.
    È una struttura intrinsecamente luminosa grazie alla posizione dei lucernari in policarbonato disposti parallelamente al piano di copertura tra un tegolo e l’altro.
    In fase di progettazione è possibile inoltre determinare la quantità di superfici traslucide in modo da calibrare l’effetto di luce desiderato. Per le zone cieche è prevista la controsoffittatura a pannelli PIZ (Pannelli Isolanti Zecca) con la stessa finitura superficiale del manufatto.
    Il sistema Circolare consente di coprire luci variabili fino a 34 metri. È caratterizzato da una altezza limitata del tegolo e permette, di conseguenza, di sfruttare l’intera volumetria del fabbricato.
    Il particolare disegno brevettato del tegolo, grazie alla sua sovrapponibilità, presenta notevoli vantaggi sia in fase di produzione che di stoccaggio e trasporto.